Hai mai provato a descrivere un tramonto? Chissà quante parole hai dovuto usare per rendere i particolari di un panorama che ti lascia senza parole.
Questo perché, come recita il famoso detto, un’immagine vale più di mille parole.

E la saggezza popolare non sbaglia: l’immagine è un veicolo formidabile di informazioni.
Ma non solo, trasmette informazioni e le fissa alla memoria. Infatti noi ricordiamo molto meglio tutto ciò che abbiamo visto rispetto a quello che abbiamo soltanto letto.

Cosa c’entra questo discorso con la ricerca del lavoro?
C’entra eccome, perché farsi ricordare è una caratteristica fondamentale di un Curriculum Vitae efficace.

Ecco quindi il primo motivo che ti deve spingere ad inserire una foto nel CV!
 

Una fotografia aiuta la memoria

È necessario che il selezionatore si ricordi il più possibile del tuo curriculum, visto che deve competere con quello di molti altri candidati. Ecco quindi che la fotografia arriva in tuo aiuto.
Aggiungere una foto al tuo CV fa sì che il selezionatore dia un volto alle qualità e alle esperienze che sta per leggere: in questo modo le ricorda meglio e inizia a conoscerti un po’ di più, e ricollega con più facilità il tuo nome alle tue competenze. 
Tutti questi sono aspetti molto importanti all’interno di un processo di selezione, e alla fine possono fare la differenza tra ottenere o meno un lavoro.
Inoltre la fotografia ti permette di personalizzare il cv: ecco il secondo motivo!

Una foto per differenziarsi dagli altri

La foto permette di differenziarsi dagli altri in due modi.
Per prima cosa, non tutti i curriculum sono forniti di fotografia. Quindi inserirne una è un grande vantaggio competitivo che ti stai prendendo rispetto a chi è senza. E nella ricerca del lavoro, non puoi permetterti di non sfruttarlo.
In secondo luogo, non tutti quelli che mettono una fotografia usano una buona fotografia. Quindi puoi acquisire un margine di vantaggio anche rispetto a loro.

Come? Scegliendo con attenzione l’immagine!

Trovare la foto per il CV

Come è stato detto all'inizio, un'immagine veicola tante informazioni. È importante quindi essere consapevoli di quello che si vuol dire con la fotografia, altrimenti si rischia di dare informazioni controproducenti.
Ecco quindi i consigli pratici su come scegliere una foto per il cv:
 
  • Scegli una foto riconoscibile
    È facile: devi essere riconoscibile dalla foto. Deve quindi essere recente, e aggiornata. 
    Ricorda: non è solo un fatto legato al passare del tempo. Certo, non puoi usare la foto di quando avevi quindici anni. Ma anche se la foto risale al mese precedente, e nel frattempo sei passato dall’avere i capelli lunghi ad un taglio cortissimo, devi cambiarla. Stessa cosa vale per ogni dettaglio importante che può modificare la fisionomia di un volto, come un cambio di occhiali.     
    In sostanza devi assicurarti che l’esaminatore non abbia dubbi nel capire chi sei, nel momento in cui ti vede dal vivo.    
 
  • Scegli un ritratto
    Non ha senso preoccuparsi degli occhiali se poi il volto è un puntino minuscolo all’interno della foto. Devi prendere una foto il cui centro sia il tuo volto: come in un ritratto, includi anche la parte superiore delle spalle. E fai attenzione a non indossare accessori che nascondano parte del volto, altrimenti è tutto inutile! 
    Ricorda: non è solo un fatto legato al passare del tempo. Certo, non puoi usare la foto di quando avevi quindici anni. Esistono poi delle eccezioni a questa regola, ma sono solo per quelle professioni in cui l’immagine ricopre un ruolo importante: ne son un esempio i lavori da attori o da modelli. Solo in questi casi allora è da preferire una foto a figura intera.    
 
  • Fai attenzione allo sfondo
    Devi cercare di ridurre al minimo gli elementi che distraggono dal tuo volto. Per questo cerca fotografie con un background poco invadente, sobrio, ma professionale: una piscina è un ambiente professionale per un bagnino, mentre non lo è per un chimico.
 
  • Scegli con cura i vestiti
    L’abbigliamento è un altro elemento da tenere in considerazione. Posto che dovrebbero essere visibili solo le spalle, cerca di utilizzare l’abbigliamento più consono all’ambiente lavorativo di tuo interesse.
 
  • L’espressione
    Sorriso a labbra strette o a 32 denti? O forse meglio non sorridere, perché i veri professionisti lavorano e non si divertono?
    Ciascuno ha le proprie idee a riguardo, e non esiste una soluzione migliore delle altre a prescindere. Cerca in ogni caso di mantenere un’espressione naturale e amichevole: intimorire il selezionatore non è la strada giusta!
 
  • Fai attenzione alle dimensioni!
    Adesso che hai scelto con cura la foto giusta da mettere all'interno del tuo CV, devi dedicare la stessa attenzione anche alle dimensioni dell'immagine. 
    Non farti prendere dall'entusiasmo e non inserire una foto troppo grande. La fotografia infatti deve completare il curriculum, ma non lo deve sostituire: una foto che occupa mezza pagina è decisamente troppo ingombrante.
    indicativamente, si possono tenere come riferimento le dimensioni di una fototessera: grande a sufficienza per vedere chiaramente il volto, ma non così grande da rubare spazio ad altri elementi fondamentali del CV. Di solito infatti la foto si mette in corrispondenza dei dati personali (indirizzo e dati di contatto), in alto a destra all'inizio del CV: controlla che la foto non invada le sezioni successive, perchè se lo fa, probabilmente è troppo grande ed è meglio rimpicciolirla.

E per finire, un consiglio bonus: evita di ritagliare le foto scattate in altre occasioni, ma fanne una pensata appositamente per il CV.
Insomma, non riciclare le foto prese dalla festa di laurea o dal matrimonio del tuo migliore amico: non sono certo un esempio di professionalità!
Luca Somaini, autore di questo articolo, collabora con il sito Jobbydoo: un motore di ricerca che consente di trovare gratuitamente offerte di lavoro e di stage e permette agli utenti di cercare le offerte in modo semplice e veloce.
Se  stai cercando una guida semplice ed efficace per trovare lavoro o per sostenere un colloquio di lavoro di successo, da oggi puoi scaricare gratuitamente i nostri ebook:

Risorse