Se ami leggere e ti piace andare in cerca di libri che possano essere dei buoni compagni di viaggio durante le vacanze ecco qualche nostro consiglio di lettura!

Partire dal perchè - Simon Sinek

Partire dal perchè
Questo è un libro dedicato a chi ha voglia di mettere bene a fuoco quale può essere la propria mission professionale in funzione dei propri interessi, valori e desideri più profondi.
In sostanza il libro aiuta a rispondere ad una domanda, apparentemente semplice, che è quella sul “perché” una persona lavora, per quale scopo profondo ed in che modo fa la differenza con il suo lavoro.
Capire perché una persona fa un determinato lavoro, perché ha scelto un progetto ci fa capire molto di più di quella persona rispetto al sapere, come più spesso accade, solo quello che la persona fa. Il “perché” è quindi più importante del “cosa si fa”.
Nonostante nel sottotitolo sembra che il libro si indirizzi solo a coloro che hanno una posizione di leadership, nella realtà è un libro utilissimo per tutti quelli che lavorano: giovani e meno giovani, manager e liberi professionisti, imprenditori e collaboratori.
Se ti incuriosisce questo libro, qui ne abbiamo parlato in maniera più approfondita.
 
“Si raggiungono dei risultati quando si sa che cosa si vuole, ci si sente realizzati quando si sa con chiarezza perché lo si vuole”.

Il potere di cambiare - Giovanna D'Alessio

Il potere di cambiare
Questo è un libro dedicato a chi ha voglia di cambiare qualcosa di importante nella propria vita professionale o personale superando le numerose resistenze al cambiamento che ognuno, più o meno consapevolmente, mette in atto sia verso se stessi che verso gli altri.
Per farlo il libro suggerisce di andare oltre quello che apparentemente vediamo e sentiamo per accedere ad un livello più profondo di consapevolezza, che fa vedere e sentire cose nuove e forse più utili e stimolanti per un reale cambiamento.
E’ un libro che ha un giusto bilanciamento tra la spiegazione di teorie scientifiche sul funzionamento del nostro cervello e l’introduzione ad esercizi e riflessioni pratiche di facile applicazione. Scritto da una coach professionista può essere un buon modo per avviare qualche cambiamento avendo a fianco una fonte di aiuto e di stimoli.
 
“Molto spesso ci aspettiamo che gli altri siano in grado di capire che cosa pensiamo e sentiamo, come se avessero una sfera di cristallo”.

La legge del contrario - Oliver Burkeman

La legge del contrario
Questo è un libro dedicato a chi ha un atteggiamento scettico nei confronti degli inguaribili ottimisti e di coloro che professano il “pensiero positivo senza se e senza ma” per raggiungere felicità e successo.
Scritto anche con grande ironia, ma con solide basi scientifiche, è un libro che aiuta a stare meglio nella realtà ed a vivere con maggiore forza sia gli aspetti positivi che quelli negativi della nostra vita.
Il libro traccia, quasi paradossalmente, una via “negativa” alla felicità che però potrebbe portarci, come come promette il pensiero positivo, ad ottenere o realizzare quello che più intimamente riteniamo importante per noi, riuscendo anche ad affrontare meglio le difficoltà ed ostacoli che la vita ci pone ogni giorno.
Se ti incuriosisce questo libro, qui ne abbiamo parlato in maniera più approfondita.
 
“A volte il talento più prezioso è la capacità di non cercare una soluzione, di non sentirsi obbligati ad assecondare l’ossessione della completezza, della sicurezza, del benessere”.

La forza della fragilità - Brené Brown

La forza della fragilità
Questo è un libro dedicato a chi sta attraversando un momento di difficoltà ed ha voglia di cercare dentro di sé il coraggio di accettare la propria vulnerabilità e di trasformarla in un elemento di forza per risollevarsi ed andare avanti.
In maniera molto chiara ed ispirante il libro aiuta a mettere chiaramente a fuoco l’importanza di imparare ad accettare e vivere pienamente sia le emozioni positive che quelle negative, perché non si possono escludere “selettivamente” le emozioni e cercare di avere solo quelle positive.
La fragilità può essere quindi la strada per avere coraggio e non un ostacolo, come più comunemente siamo portati a credere.
E’ un libro davvero potente che mi sento di suggerire a tutti perché fornisce ispirazioni importanti per conoscersi meglio e per valorizzare tutte le nostre emozioni, positive e negative.
 
“I veri grintosi sono coloro che vivono il disagio e la vulnerabilità e raccontano con sincerità le loro vicende”.

La dittatura delle abitudini - Charles Duhigg

La dittatura delle abitudini
Questo libro è dedicato a tutti coloro che hanno voglia di non essere schiavi delle proprie abitudini o di quelle altrui e che vogliono capire come si può fare a cambiare abitudini.
Scritto attraverso il racconto di tante situazioni reali, il libro aiuta a capire cosa scatta nel nostro cervello quando seguiamo una abitudine e perché è proprio il nostro cervello a farci amare le abitudini e spesso ad ostacolare i cambiamenti.
Leggendo il libro si impara a riconoscere il “circolo” delle nostre abitudini e ad essere più consapevoli di cosa si nasconde dietro di esse, perché le mettiamo in campo, che benefici ci danno, ma anche che problemi ci creano e come possiamo superarli.
Per evitare che le nostre abitudini “comandino” la nostra vita sarebbe importante riuscire a conoscerle meglio e questo libro può dare un’ottima mano.
 
“Quando capiamo come funziona un’abitudine allora abbiamo gli strumenti per dominarla”.

Playing Big - Tara Moh

Playing Big
Questo libro, disponibile solo in lingua inglese, è dedicato a tutte le donne che hanno voglia di determinare un cambiamento nella loro vita professionale per ottenere maggiori responsabilità, riconoscimenti e soddisfazioni. In particolare il libro aiuta ad individuare con grande chiarezza quali sono tutti i pensieri e le azioni con cui, molto spesso, le donne finiscono con il sabotare la propria carriera limitando le proprie potenzialità.
L’invito dell’autrice è quello di imparare a “giocare in grande” e di osare nell’esprimere e nel provare a realizzare i propri desideri e le proprie ambizioni.
E’ un libro che aiuta davvero le donne a mettere in discussione anche alcuni elementi più tipici del genere femminile che spesso sono debolezze abilmente mascherate da buone intenzioni.

“Playing big doesn’t come from working more, pushing harder, or finding confidence. It comes from listening to the most powerful and secure part of you, not the voice of self-doubt”.

9 things successful people do differently - Heidi Grant Halvorson

9 things successful people do differently
Questo libro, disponibile solo in lingua inglese, è dedicato a tutti coloro che hanno voglia di capire perché riescono a fare con successo solo alcune cose e non altre e come possono fare per riuscire a realizzare maggiormente quello a cui tengono di più.
Il libro riporta l’esito di alcuni studi fatti sulle persone che hanno avuto maggiore successo nella propria vita professionale ed estrae alcune costanti che potrebbero essere messe in pratica da tutti noi. Non bisogna farsi ingannare dal titolo perché non è un libro sul pensiero positivo e non fornisce ricette magiche, al contrario, con chiarezza ed esempi concreti, fornisce davvero molti spunti utili per tutti che probabilmente abbiamo anche sentito, ma che difficilmente mettiamo in pratica con una certa assiduità.
 
“Being successful is not about winning the DNA lottery; it’s about reaching goals”.

The coaching habit - Michael Bungay Stanier

The coaching habit
Questo libro, disponibile solo in lingua inglese, è dedicato a tutti quelli che sono incuriositi dal coaching e che vorrebbero capire se e come possono adottare questo tipo di approccio nella propria vita lavorativa e con quali benefici.
Il libro non parla di come diventare un coach per altri, o di come chiedere supporto ad un coach professionista, ma aiuta a far diventare alcuni elementi culturali dell’approccio di coaching dei fattori utili da applicare nella propria quotidianità professionale.
I primi due consigli di questo libro si trovano proprio nel sottotitolo che dice: “say less, ask more” perché uno dei fondamenti del coaching è proprio quello di analizzare le questioni ed i problemi senza partire da preconcetti e pregiudizi, senza pensare di imporre le proprie ragioni, ma cercando, al contrario, di fare domande aperte per generare pensieri nuovi in se stessi e negli altri.
 
“People don’t really learn when you tell them something. They don’t even really learn when they do something. They start learning only when they have a chance to recall and reflect on what just happened”.

In the company of women - Grace Bonney

In the company of women
Questo libro, disponibile solo in lingua inglese, è dedicato a tutti quelli che amano, sognano o praticano una professione artistica, creativa, sociale o che cercano di mettere, in generale, un po’ di creatività in quello che fanno.
Il libro raccoglie cento interviste a cento donne di talento, prevalentemente americane, ma non solo. Non sono donne famose, ma sono donne che dimostrano di avere idee, passioni, approcci molto chiari e che hanno una vita professionale gratificante e stimolante. Fashion designer, scrittrici, fotografe, ristoratrici, illustratrici, blogger, interior designer, attiviste, cantanti, attrici, insegnanti raccontano la loro vita da free lance o la sfida di aver fondato vere e proprie aziende.
Ogni intervista racchiude ispirazioni non convenzionali che possono aiutare tutti a prendere in mano il proprio progetto professionale ed a far diventare anche il proprio lavoro un modo per esprimere creatività, valori, talento, energia senza vergognarsi delle proprie fragilità e difficoltà.
Ogni donna intervistata viene presentata anche attraverso bellissime fotografie che trasmettono tutte grande inventiva, originalità, attenzione alla cura di se e degli altri.
Se ti incuriosisce questo libro, qui ne abbiamo parlato in maniera più approfondita.
 
“I don’t believe that everything we make is successful, but to make the one successful piece that does come out, one has to make nine others to get to that point. I believe that being prolific is necessary to being professionally successful”.