Molti di noi hanno rudimenti di comunicazione non verbale. Sappiamo che comunichiamo con il nostro corpo, ma questa interessante TED ci permette di riflettere anche su quello che il nostro corpo comunica a noi stessi e su quanto possiamo riuscire a cambiare i nostri comportamenti, e quindi i risultati che otteniamo, ad esempio “forzando” alcune nostre posture.
 
Ti consiglio davvero di regalarti 20 minuti per vedere questo discorso di Amy Cuddy che parla delle sue ricerche di psicologa ad Harvard, ma anche della sua personale esperienza nel dover affrontare un momento difficile di vita sentendosi inadatta per quello che voleva fare.
 
Diverse ricerche dimostrano che sono sufficienti due minuti in cui manteniamo la nostra postura in una posizione, ad esempio, di fiducia positiva per modificare il livello di alcuni ormoni, come il testosterone ed il cortisolo, e acquisire più fiducia e forza in noi stessi. Può essere molto utile prima di un colloquio di lavoro, un esame o una riunione importante.
Questi studi dimostrano che anche posture “forzate”, come un sorriso fatto avendo una matita tra i denti, modificano in ogni caso la fisiologia del nostro corpo e quindi i nostri pensieri ed i nostri sentimenti.
 
Non è una questione di fingere di avere una certa postura, non corri il rischio di essere qualcuno che recita una parte. E’ questione di allenarti a fare qualcosa che non ti verrebbe spontaneo fare fino ad interiorizzare una nuova postura ed un nuovo comportamento.
 
Assolutamente da provare anche nel chiuso della tua stanza prima di affrontare un momento impegnativo. Anche in questo modo il tuo corpo può diventare un prezioso alleato se sai come fare.
Minuscole modifiche, anche nella postura, possono davvero portare grandi cambiamenti.