Angela Lee Duckworth, psicologa, ha condotto numerose ricerche, in diversi contesti organizzativi e scolastici, per capire quali fattori influenzano realmente i risultati che le persone ottengono nella vita. Partendo dalla domanda “Chi ha successo e perche? la sua risposta riconosce un posto centrale al ruolo della grinta.
“Avere grinta vuol dire avere la passione e la perseveranza per raggiungere obiettivi a lungo termine. Avere resistenza. Avere la determinazione di costruire il proprio futuro, giorno dopo giorno”.
Negli USA sono numerosi gli studi che vengono condotti da ricercatori di ogni tipo per riuscire a fare previsioni sul successo delle persone ed ormai esistono migliaia e migliaia di dati statistici al riguardo.
Negli ultimi tempi la maggior parte degli studi convergono nel sostenere, a differenza di quanto comunemente si possa pensare, che il successo non dipende tanto dal quoziente intellettivo, dal talento, dall’intelligenza sociale, dal bell’aspetto, ma che vi sono altri fattori determinanti meno noti e scontati. Tra questi la Duckworth sottolinea la grinta sostenendo, per fortuna, che la grinta non è un fattore innato e può essere appreso a partire dalla giovane età, ma dicendo anche che a livello scientifico si conosce molto poco su come fare a far crescere la grinta nei giovani e che non ci sono correlazioni, ad esempio, tra la grinta ed il talento. L’invito, pertanto, è quello di coltivare la grinta e di capire come si possa trasmetterla agli altri, a partire proprio dai giovani.
E tu, quanta grinta hai?