Siamo tutti, sempre più spesso, sottoposti alla sfida di dover scrivere qualcosa di noi, una presentazione personale da mettere in un sito web, o da inserire in una lettera di accompagnamento al nostro curriculum vitae.
 
In passato il problema era poter scrivere un CV che fosse una raccolta di titoli scolastici, ruoli professionali e così via.
Il curriculum vitae ci chiedeva, e ci chiede, di spiegare cosa abbiamo fatto e cosa facciamo, mentre la presentazione personale ci chiede di raccontare agli altri chi siamo.
Parlare e scrivere di sé è difficile per tutti perché significa riuscire a spiegare con parole semplici chi siamo, cosa è importante per noi e su cosa pensiamo di poter fare la differenza.
 
D’altra parte è anche vero che
la fiducia tra le persone si costruisce a partire dalla comprensione di chi sono e non solo di quello che fanno o sanno fare
per questo diventa sempre più importante riuscire a scrivere efficacemente una presentazione personale perché è davvero quella che può fare la differenza.
 
Se stai cercando lavoro, sfrutta la possibilità di allegare nella mail con cui mandi il CV una lettera di presentazione che faccia capire meglio chi sei. Ti potrà dare una occasione in più di attirare l’attenzione e di emergere rispetto a chi ha mandato solo il CV.
 
Se hai voglia di comunicare generosamente con il mondo esterno, cura la presentazione che hai inserito nelle tue pagine social, anche perché un tuo futuro datore di lavoro potrebbe andare a leggerla per conoscerti meglio.
 
Per aiutarti a scrivere la tua presentazione personale ci sono alcuni accorgimenti generali che possono essere utili.
 
  • Scrivi pensando a chi deve leggere e non per gratificare il tuo ego.
 
  • Trova un bilanciamento tra un racconto personale ed un racconto professionale, ma cerca in tutti i casi di scrivere cose autentiche, che davvero ti appartengono e che ti fanno sentire bene, quindi soddisfatto di te.
 
  • Non darti l’obiettivo di essere esaustivo e di raccontare proprio tutto di te, seleziona quello che pensi sia più rilevante ed interessante per chi ti deve leggere.
 
  • Scrivi con attenzione dal punto di vista grammaticale, ma con un linguaggio semplice ed utilizzando il più possibile frasi brevi (in genere massimo di 20 parole).
 
  • Ricordati sempre che la tua presentazione personale non è il tuo CV, quindi non duplicare informazioni (ad esempio se stai scrivendo una lettera di accompagnamento al CV) e concentrati a raccontare chi sei e non i titoli che hai o quello che hai fatto.
 
  • Se possibile cerca di mettere la tua presentazione personale sotto forma di una piccola storia.
 
  • Racconta chi sei, quello che ti piace fare e soprattutto quello che vorresti fare di più in futuro.
 
  • Cerca di avere un tono professionale, ma anche leggero e rassicurante senza cadere nell’eccesso dell’ironia.
 
  • Personalizza ogni presentazione in funzione dell’interlocutore cui la stai inviando o del luogo in cui la stai inserendo.
 
  • Se stai scrivendo una presentazione all’interno di una lettera di accompagnamento ad tuo CV per una candidatura specifica, dimostra anche di conoscere qualcosa dell’azienda a cui stai inviando la lettera e spiega chiaramente cosa ti piacerebbe fare per quell’azienda.
 
  • Se ti è possibile potresti anche inserire dei link digitali ad altre cose da te scritte o fatte che ti sembra rilevante segnalare.
 
 
Per riuscire in tutto questo può essere anche utile curare il processo che ti porterà a scrivere la tua presentazione, ed anche in questo caso qualche consiglio potrebbe esserti utile.
 
  • Pensa a tutto quello che vorresti scrivere e raccogli tanti elementi con l’obiettivo successivo di selezionare quelli più rilevanti e che ti convincono di più.
 
  • Per creare questa lista di cose che potresti dire pensa a: cosa vorresti fare nel tuo lavoro entro tre anni, dove ti vedresti bene, quale è il ruolo del lavoro nella tua vita, quali sono i tuoi interessi, con quali persone di piace lavorare, cosa vorresti che gli altri (colleghi, capi, amici) dicessero di te, cosa ti rende orgoglioso e soddisfatto, dove vivi e come vivi, cosa fai per essere di aiuto agli altri, cosa hai in comune con l’interlocutore cui stai eventualmente scrivendo o con la comunità social in cui ti stai presentando, quali sono delle tue frasi “motto” o delle citazioni preferite che ti sono di ispirazione, e così via.
 
  • Potresti anche chiedere aiuto ad altri per raccogliere elementi utili, ad esempio chiedere ad amici e colleghi come ti definirebbero, quali sono le cose che apprezzano di te, in cosa fai la differenza per loro.
 
  • Se ti va cerca anche presentazioni di persone che ammiri, che ti piacciono e vedi come le hanno scritte.
 
  • Dopo che hai raccolto una lista anche lunga di elementi prova a metterci ordine ed a selezionare quelli che ti sembrano più rilevanti e convincenti e su cui riesci a scrivere delle frasi sintetiche ed efficaci.
 
  • Puoi anche chiedere aiuto agli altri per fargli leggere quello che hai scritto e ricevere il loro feedback sia a livello di contenuti che di modalità con cui hai scritto la presentazione.
 
  • Infine rileggi tu stesso ad alta voce quello che hai scritto e cerca di rispondere a queste domande: E’ chiaro? Ti rispecchia? È tutto vero? Puoi semplificare ancora qualcosa?
 
In ogni caso scrivere di sé dovrebbe essere un lavoro periodico, da aggiornare di tanto in tanto anche per riuscire a seguire e raccontare sempre meglio il nostro percorso di cambiamento e di evoluzione professionale.
 
Se ti interessa l’argomento ti suggeriamo anche un articolo in inglese che contiene una raccolta davvero originale di modi, molto creativi, di presentare se stessi ed il proprio lavoro.
 
L’articolo è “How to break the Mold & reinvent your resumé” pubblicato da 99U.

Ti è piaciuto questo articolo?
La tua opione ci aiuta nell'arte di lavorare!
Se vuoi aiutarci rispondi a queste tre veloci domande, che ti chiederanno solo qualche secondo!
Clicca qui, grazie!

 
Se stai cercando una guida semplice ed efficace per trovare lavoro o per sostenere un colloquio di lavoro di successo, da oggi puoi scaricare gratuitamente i nostri ebook:

Risorse